FANDOM



Leo Sanders è un direttore di Eden.

Modifica


Aspetto Modifica

Leo Sanders

È un uomo di media statura con corti capelli spettinati, basette e pizzetto castani, occhi chiari ed occhiaie.

Carattere Modifica

Non gli piace che gli si manchi di rispetto ed in combattimento è molto aggressivo.

Relazioni Modifica

Arthur C. Phoenix Modifica

In quanto suo supervisore, Leo ha fatto in modo di conquistare la fiducia di Arthur C. Phoenix, tentando anche di addestrarlo al meglio, salvo poi contribuire alla trappola che lo ha portato alla morte.

Shepherd Modifica

Nonostante la loro differenza di grado, Shepherd rimproverava a Sanders il suo atteggiamento troppo rilassato. L'agente è rimasto sorpreso quando ha scoperto di essere stato seguito da Leo, che lo ha ucciso a sangue freddo.

Robin Howard Modifica

In quanto suo supervisore, Leo ha addestrato Robin Howard, ma trattandola con distacco e schernendola e ricevendo in cambio solo indifferenza. Ha sorvegliato il suo incontro con Bat e Rooster dimostrando di non avere affatto fiducia in lei.

Luther Stark Modifica

Luther Stark è uno dei serafini liberati da Arthur; Sanders ha sorvegliato l'incontro tra lui, Robine e Bat dimostrando di non avere affatto fiducia in loro.

Miguel Antonio Batista Modifica

Miguel Antonio Batista è un serafino che è cresciuto insieme a Robin; Sanders ha sorvegliato il loro incontro successivo alla trappola di Eden dimostrando di non avere affatto fiducia in lui.

Abilità Modifica

È un abile combattente, capace di uccidere a sangue freddo una persona in un istante e senza fare rumore.

Armi Modifica

Se viene premuto l'apposito pulsante, una sezione del bastone che usa per camminare diventa una lama estremamente affilata. È un'arma silenziosa che non attira l'attenzione, ottima per gli omicidi silenziosi.

Storia Modifica

Passato Modifica

Divenne un agente di Eden quando era ancora un bambino e, poiché aveva un bell'aspetto, gli venne affidato il nome in codice Prince. A causa della sua aggressività in combattimento, venne anche soprannominato Bloody Prince.[1]

L'incarico di supervisore Modifica

Quando Biff viene trasferito, Leo diventa il nuovo supervisore di Arthur presso la sede di Eden nella Virginia del Nord.[2]

Un giorno, mentre Arthur viene sottoposto ad un esperimento sui Blackout, Leo legge le notizie riguardanti il serafino giapponese. Quando Arthur sconfigge il Blackout, Leo lo ammonisce poiché urla i nomi dei propri attacchi, quando si suppone che in missione non si debba fare notare, e gli ricorda di fare sempre attenzione e di non abbassare mai la guardia. Più tardi, mentre sta dormendo, viene improvvisamente svegliato dall'agente Shepherd, da cui apprende che Arthur è fuggito, ed intuisce che il serafino si è recato presso l'allevamento in Arizona in cui è cresciuto per liberare i suoi compagni. Shepherd allora si mette in contatto con gli agenti di Eden in quella zona e l'intuizione di Leo si rivela esatta.[1]

Presso la sede di Eden della Virginia del Nord, Shepherd riferisce le azioni di Arthur al direttore Sanders, che decide di intervenire affinché gli undici cherubini liberati da Arthur non si risveglino. Leo inoltre sospetta che il serafino abbia ricevuto l'aiuto di qualcuno all'interno di Eden.[3]

A causa delle azioni di Arthur, Eden fa in modo che ai cherubini non ancora liberati venga impedito di fuggire tramite droghe e lavaggio del cervello. Intanto i cherubini guidati dal giovane Bellwether depredano alcuni negozi di alimentari, venendo però ripresi in un video che presto fa il giro del mondo. Questo permette a Sanders e Shepherd di rintracciare facilmente i loro spostamenti e di dedurre che si stanno dirigendo verso Nord e che potrebbero raggiungere i grandi allevamenti del Nord America, i molti serafini risvegliati in Europa, la sede principale di Eden oppure il continente eurasiatico; in particolare Sanders si sofferma sull'ipotesi che possano dirigersi in Giappone.[4]

Shepherd comunica a Sanders di avere perso i segnali del gruppo di Arthur, quindi il direttore rivela che Eden ha deciso di eliminare i quarantotto cherubini fuggiti. Infatti i vertici dell'organizzazione hanno chiesto all'esercito statunitense di sterminarli prima che lascino i territorio sotto il loro controllo.[5]

Shepherd si reca presso un cimitero nella Virginia del Nord e prende il cellulare irrintracciabile che vi aveva nascosto; all'apparecchio risponde Sky, che lo tranquillizza di avere fatto in modo che sua sorella possa ottenere un trapianto al più presto e lo esorta a non contattarla più poiché ora le è inutile. Quando torna all'auto per andarsene, trova ad aspettarlo Sanders, che rivela di avergli nascosto addosso una cimice e poi lo uccide.[6]

Sanders viene assegnato a Robin Howard, sopravvissuta alla trappola di Eden di poco tempo prima e risvegliatasi come Bellwether, e osserva i suoi allenamenti con i Blackout.[7]

Nella zona settentrionale del Maine, Sanders sorveglia Robin mentre fa visita a un serafino rinchiuso: il Berserker Bat. La Bellwether convince Sanders e gli addetti della struttura a sbloccare la gabbia così da permettere ai due di parlare. Bat però non vuole darle retta perché contrario al sottomettersi a qualcun altro e, quando inizia a offenderla, viene colpito da Rooster, un altro sopravvissuto alla trappola di Eden. Poiché i tre procedono a parlare tramite silentwing, Sanders li obbliga a farsi capire minacciando di cancellare l'incontro. Robin alla fine riesce a convincere Bat ad unirsi a loro.[8]

Note


Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.