FANDOM


Principale


Karasuma Eishi è il il vicepresidente del Bird Club.

Aspetto Modifica

Karasuma è un esile ragazzo di bassa statura con occhi neri e corti capelli neri.

Prima di diventare un serafino, indossava gli occhiali.

Da bambini, lui e Kamoda avevano quasi la stessa altezza.

Carattere Modifica

È un convinto pessimista e poco socievole, ma molto intelligente e pensieroso; ha una grande forza di volontà, odia perdere ed essere ignorato; si imbarazza facilmente. Quando si concentra, congiunge le mani a formare una piramide; quando non sopporta una situazione, si copre il volto con le mani.

Blackout Modifica

I suoi Blackout hanno l'aspetto di aerei, in relazione al lavoro di suo padre, che vede pochissimo.

Relazioni Modifica

Madre Modifica

È spesso in contrasto con sua madre e la tratta con distacco e freddezza, giudicandola per ogni cosa che fa. Il loro rapporto è peggiorato quando suo padre se ne è andato.

Padre Modifica

Vede suo padre molto poco. Poiché egli è un pilota, quando Eishi era piccolo, gli portava spesso souvenir a forma di aereo. Questo influisce sull'aspetto dei suoi Blackout.

Kamoda Mikisada Modifica

Quando erano piccoli, Kamoda faceva parte del gruppo di bulli da cui era tormentato Karasuma. Un giorno quest'ultimo usò la propria astuzia per vendicarsi di quei bulli e, da allora, Kamoda lo ha ammirato ed è diventato il suo migliore amico.

Sagisawa Rei Modifica

In seguito all'incidente che li ha coinvolti, Sagisawa è diventato uno dei pochi amici di Karasuma. I due si sono confidati spesso e si fidano l'uno dell'altro.

Umino Tsubame Modifica

In seguito all'incidente che li ha coinvolti, Umino è diventata una dei pochi amici di Karasuma. Sembra che egli abbia una cotta per lei.

Takayama Sou Modifica

Takayama è uno dei pochi amici di Karasuma, nonché il responsabile della sua trasformazione in Birdman. Karasuma non si fida completamente di lui.

Tatsume Naoyuki Modifica

Tatsume è un referente del Bird Club. Karasuma è il membro del Bird Club con cui Tatsume parla più spesso, sia per le ricerche sui serafini sia per i problemi interni al gruppo; è l'unico di cui il professore si fida per raccogliere dati sul Bird Club.

Marilyn Modifica

Marilyn è un referente del Bird Club.

Adam Fox Modifica

Nonostante Adam Fox abbia più volte interferito negativamente con il Bird Club, ha lasciato Eden ed iniziato a collaborare con Tatsume per proteggere i serafini randagi.

Samezu Ayame Modifica

Samezu Ayame ha una cotta per lui ma, in seguito al risveglio, Karasuma ha perso interesse per lei, così come per gli altri umani.

Irene Griff Modifica

Karasuma ha dimostrato attrazione per Irene Griff e, quando è stata portata via dall'agente Shiba, le ha chiesto con il silentwing di chiamarlo in caso di necessità.

Umino Shouma Modifica

Per essere d'aiuto a Tsubame quando suo padre era in fin di vita, Karasuma ha accompagnato Shouma in ospedale, rassicurandolo riguardo la morte.

Abilità Modifica

Karasuma è stato il quinto serafino randagio a volare ed il primo a risvegliare la propria abilità. Al suo primo scontro con un Blackout, Takayama ha affermato che oltre a lui è l'unico membro del gruppo in grado di affrontare un Blackout da solo.

In seguito alla seraficazione, si sono risolti i suoi difetti visivi.[2]

Bellwether Modifica

In quanto Bellwether, è dotato di una notevole leadership ed è in grado di utilizzare il silentwing in modo molto più efficace del normale.

Storia Modifica

Passato Modifica

Quando aveva nove anni Karasuma si trasferì in una nuova scuola elementare di Tokyo. Qui si imbatté in un gruppo di quattro bulli, tra i quali c'era Kamoda. Un giorno mise molti insetti nelle scarpe dei quattro e si fece rincorrere lungo sentieri accidentati e pieni di trappole fino a raggiungere il cantiere abbandonato dove erano soliti giocare. Karasuma finse di gettarsi da un precipizio e quando i quattro corsero verso l'uscita ma la trovarono bloccata. Karasuma fece volare verso di loro un aeroplanino di carta con le indicazioni su come uscire. Il giorno dopo Kamoda gli chiese di essere amici.[3]

Da allora i tre bulli iniziarono a prendere di mira Kamoda, mentre Karasuma registrava tutte le prove delle loro malefatte. Un giorno durante il cambio d'ora i tre li picchiarono e Karasuma minacciò di rendere pubbliche le loro azioni. Mentre si allontanavano Karasuma suggerì a Kamoda di prendere lezioni di karate nel dojo davanti alla stazione.[4]

Modifica

Un giorno alla sua scuola si diffonde una leggenda metropolitana riguardante il Birdman. Il suo amico Kamoda arriva in ritardo e Karasuma gli propone di saltare le lezioni. Kamoda propone inoltre di cercare il Birdman, che si dice porti felicità a chi lo avvista.[5]

Karasuma e Kamoda escono da scuola e si recano al parco Futou. Qui discutono sul proprio futuro ed in seguito si imbattono in un loro compagno di scuola, Sagisawa Rei, ed una sua amica, Umino Tsubame. I quattro parlano per breve tempo e poi si separano. Poi però si ritrovano come unici passeggeri dello stesso autobus. Improvvisamente esso sbanda, e finisce fuori strada.[6] Karasuma viene salvato da Takayama, che gli fa bere il suo sangue trasformandolo in Birdman.[7]

Dopo l'incidente Modifica

Dopo essersi ripreso dall'incidente Karasuma scopre di non avere più bisogno di indossare gli occhiali. Quando sta per uscire sua madre gli dà il proprio cellulare e si raccomanda con lui di tornare a casa subito dopo le lezioni. Dopo essere uscito incontra Kamoda, che indossa la divisa estiva perché quella invernale è andata distrutta nell'incidente. Dopo le lezioni Karasuma ripensa all'incidente e decide di recarsi insieme a Kamoda a casa di Sagisawa, che si è assentato. I due raggiungono la Mansion Tower, dove incontrano Umino. La ragazza afferma che Sagisawa vuole stare da solo e poi chiede i numeri telefonici di Karasuma e Kamoda. Karasuma va al tempio dove abita Kamoda e mentre sta meditando gli spunta un paio d'ali nere. Kamoda le vede a fa cadere il vassoio che ha in mano. Poi il cellulare di Karasuma inizia a squillare e Kamoda risponde: è Sagisawa. Karasuma si dispera a causa delle sue nuove ali e quando Kamoda gli mette una mano sulla spalla per tranquillizzarlo spuntano due ali anche a lui. Sagisawa fa calmare i due ed accenna ad un patto che i quattro ragazzi hanno fatto con il Birdman.[2]

Sagisawa porta Karasuma e Kamoda sul tetto della Mansion Tower per insegnare loro a controllare le ali. Mentre si stanno togliendo le maglie per non strapparle con le ali Sagisawa si allontana perché Umino è appena arrivata al palazzo. Quando tutti e quattro sono riuniti discutono su quanto accaduto dopo l'incidente. Sagisawa decide di attirare il Birdman ed apre le ali. Con il semplice contatto fisico tutti e quattro aprono le proprie ali e si dispongono in cerchio per chiamare il Birdman. Mentre parla con Sagisawa Karasuma inizia a sospettare che il Birdman sia un suo compagno di classe e decide di indagare. Il giorno seguente i quattro aspettano davanti a scuola e Karasuma chiama il suo compagno Takayama, che sembra sapere della loro riunione per invocarlo e dà appuntamento ai quattro al ponte Tengu.[7]

Karasuma, Kamoda e Sagisawa discutono su Takayama e dopo avere impugnato le armi che Kamoda ha recuperato su richiesta di Karasuma i tre ragazzi si dirigono al ponte Tengu per incontrare il Birdman che li ha trasformati. Quest'ultimo porta i tre in un magazzino abbandonato, dove rivela molte informazioni sulla loro nuova condizione. Poco dopo hanno una strana sensazione: Umino sta per essere attaccata da un Blackout. Takayama vola da lei e con un colpo solo sconfigge l'essere. Karasuma, Kamoda, Sagisawa ed Umino osservano la scena esterrefatti.[8]

Karasuma ripensa al combattimento tra il Blackout e Takayama, così decide di cercare l'abitazione di quest'ultimo. Dopo avere risposto ad alcune domande di Karasuma Takayama gli racconta di come ha ricevuto le sue ali: lui ed i suoi genitori si trovavano a bordo di un aereo, che si schiantò sulle montagne del Sud America; una degli altri passeggeri gli fece bere il proprio sangue e poi volò via. Karasuma, Kamoda e Sagisawa raggiungono il magazzino abbandonato, dove Takayama mostra loro come trasformarsi. Proprio mentre i tre si stanno spogliando per agevolare la trasformazione arriva anche Umino, che essendo imbarazzata decide di attendere fuori.[9]

Karasuma, Kamoda e Sagisawa toccano Takayama ma la trasformazione riesce solo in parte, così lui stringe loro a mano e finalmente riescono nell'intento. Anche Umino entra e procede con la trasformazione. Durante la notte Karasuma, Kamoda e Sagisawa si recano al parco in riva al mare per imparare a volare, ma falliscono ogni tentativo. Poiché Umino è in ritardi Takayama va a prenderla e la porta in volo al parco, dove la ragazza impara in fretta a volare. Dopo di lei ci riescono anche Kamoda e Sagisawa, mentre Karasuma ancora non ne è in grado.[10]

Mentre Kamoda, Sagisawa ed Umino si allenano a volare, Karasuma si deprime perché ancora non ne è in grado. Takayama allora lo afferra e lo porta in alto, per poi farlo precipitare sperando che il senso di paura lo spinga al volo. Così anche Karasuma impara a volare. I cinque ragazzi sentono la voce di qualcuno in fin di vita e scoprono che si tratta di una balena. Dopo avere riportato al largo la creatura sentono altre voci. Takayama vola subito verso la loro fonte d'origine, seguito prima da Karasuma e poi dagli altri. Le voci provengono da una nave filippina in fiamme nella baia di Tokyo. Takayama e Karasuma salvano l'equipaggio ed il giorno dopo la notizia si diffonde, accennando ad un diavolo in mezzo alle fiamme.[11]

Karasuma ripensa a quando lui e Takayama hanno salvato l'equipaggio della nave in fiamme nella baia di Tokyo e si chiede che cosa sia un eroe. Decide così di parlarne con Kamoda e Sagisawa. Mentre discute con quest'ultimo gli rivela come ha conosciuto Kamoda. Dopo il racconto Sagisawa ammette di avere sempre voluto essere loro amico e quando Karasuma torna in classe viene circondato da ragazze che vogliono venire in contatto con Sagisawa. Quella sera Karasuma litiga con sua madre e per stare da solo vola più in alto che può. Quando arriva oltre le nuvole si imbatte in un Blackout.[3]

Karasuma si prepara ad affrontare il Blackout. Dal buco nero fuoriesce una bara, che inizia a precipitare. Karasuma la afferra ed essa si trasforma, per poi investirlo con una fiammata che scioglie parte del suo rivestimento nero. Il Blackout insegue Karasuma vorticando su sé stesso e gli recide le ali. Karasuma cade e riesce ad atterrare in uno specchio d'acqua. Il Blackout lo raggiunge e lo infilza, ma viene attaccato da Takayama che sopraggiunge dal cielo. Karasuma non vuole essere da meno ed infilza la creatura con uno dei suoi stessi spuntoni, eliminandola. Takayama porta via Karasuma e i due vengono raggiunti dagli altri.[12]

Il Bird Club Modifica

Sagisawa propone al resto del gruppo di formare il Bird Club e di allenarsi nel lavoro di squadra in cima alla torre Mansion. Per la prima attività del Club Takayama deve trovare gli altri che si nascondono. Kamoda, Sagisawa ed Umino perdono facilmente mentre Karasuma rimane tra le nuvole e decide di testare alcune ipotesi riguardanti le loro abilità. Quest'ultimo è costretto ad arrendersi a Takayama quando subisce un colpo allo stomaco. Dopo essere tornato a casa Karasuma stende la relazione delle nuove scoperte. Mentre naviga in rete trova un video risalente a quando ha combattuto con il Blackout e si sente chiaramente la sua voce chiamare Takayama.[4]

Karasuma mostra il video a Kamoda; non ricevendo aiuti utili lo mostra anche a Sagisawa e poi segue il suo consiglio di scusarsi con Takayama. Tenta con la telepatia ma fallisce quindi i due raggiungono il tetto dove discutono sui loro poteri. Karasuma va a casa di Sagisawa e gli propone di trovare un collaboratore esterno al gruppo che possa aiutarli a comprendere le loro abilità; così fanno molte ricerche tra le conoscenze del padre di Sagisawa per trovare dei candidati. Il Bird Club poi si riunisce per scegliere il più adatto e Takayama afferma di avere salvato uno di loro: il professor Tatsume Naoyuki.[13]

Il Bird Club decide di utilizzare nomi in codice e coprirsi il volto per evitare il riconoscimento. Dopodiché rapiscono il professor Tatsume e lo legano in cima ad una gru. L'uomo riconosce Takayama e quando comprende le intenzioni del gruppo propone di incontrarsi all'università dove lavora. Karasuma e Kamoda si recano quindi all'università Tohto, dove incontrano Sagisawa. Quando anche Takayama li raggiunge i ragazzi decidono di intrufolarsi ad una lezione di Tatsume circa l'evoluzione. Terminata la lezione, i quattro raggiungo il laboratorio dove incontrano Umino e Tatsume.[14] Qui il professore preleva alcuni campioni di DNA dai cinque Birdmen e poi li invita fuori a cena. Al ristorante il professore incarica Karasuma di raccogliere tutti i dati possibili sul Bird Club. Appena escono i cinque avvertono la presenza di un Blackout e si dirigono verso di esso. La creatura è enorme e si trova proprio sopra un edificio, quindi per evitare disastri i Birdmen lo portano più in alto. Il Blackout viene colpito più volte e quando si avvicina a Sagisawa pronuncia alcune parole che gettano il ragazzo nello sconforto: la creatura ha la voce del suo defunto fratello.[15]

Karasuma ripensa a ciò che è accaduto durante lo scontro con il Blackout e decide di chiedere informazioni riguardanti il fratello di Sagisawa ad Umino. Dopodiché invita Sagisawa a volare insieme sotto la pioggia e dopo un po' Sagisawa si confida riguardo suo fratello. Karasuma riferisce la situazione a Tatsume, il quale poi gli rivela che secondo le sue analisi i valori sanguigni dei cinque Birdmen sono tutti uguali e chiede di vedere il prima possibile gli appunti sul Bird Club.[16]

Il Bird Club si riunisce all'università Tohto, dove Tatsume chiede di diventare un Birdman. L'esperimento fallisce ed il gruppo comprende che per la trasformazione è necessario essere ancora in fase di sviluppo. Inoltre Tatsume e la sua assistente Marilyn parlano ai ragazzi del loro nemico: Eden.[17]

Karasuma, Kamoda, Sagisawa e Takayama si preparano per la gita scolastica e trovano un modo per coprire i marchi sulle loro schiene. Dopo l'arrivo a Morioka Karasuma viene raggiunto da Marilyn, preoccupata per i ragazzi. Poco dopo si manifesta il Blackout e Karasuma decide di filmarlo per apprendere informazioni a riguardo.[18] Karasuma ipotizza che il Blackout sia influenzato dalla personalità di Kamoda e che quindi possieda le sue stesse debolezze. Takayama parte all'attacco ma viene bloccato, quindi interviene Kamoda che colpisce l'avversario con un pugno in faccia. Il Blackout fa roteare l'enorme sfera che ha in mano e con un calcio la scaglia contro i ragazzi, che la schivano facendola schiantare contro un tempio. Il Blackout poi riprende la sfera e la lancia contro Karasuma, ma Kamoda la intercetta e la passa a Takayama; il loro avversario si distrae e Kamoda gli dà un calcio in faccia. Karasuma studia un piano e così i quattro ragazzi continuano a passarsi la sfera senza farla prendere al Blackout; poi Karasuma lo offende e dice a Takayama di spezzargli le dita. L'essere si intimidisce e Kamoda, su consiglio di Karasuma, lo colpisce alla testa con la sua sfera, sconfiggendolo.[19]

Dopo essere tornati a Tokyo, i ragazzi si recano all'università Tohto per discutere con il professor Tatsume. Karasuma gli mostra il video che ha girato durante lo scontro, in cui però non appaiono né il Blackout né i danni da lui provocati. Grazie al resoconto di Umino inoltre si scopre che la distanza tra i Birdmen influenza i Blackout. Improvvisamente compare Marilyn e mostra a tutti le foto della gita a Morioka.[19]

Il Bird Club affronta un Blackout; appena si scopre che è influenzato da Takayama, quest'ultimo si circonda di un bozzolo protettivo e si fionda su di esso. Kamoda ed Umino fanno lo stesso e ben presto la creatura è sconfitta. Karasuma e Sagisawa sentono una voce, ma sparisce subito. Più tardi sul tetto della Mansion Tower Kamoda si fa colpire alle parti basse da Karasuma per verificare la resistenza della sua membrana difensiva e ne esce illeso. Quando però Umino fa lo stesso Kamoda è in preda ad atroci dolori.[20]

Durante una riunione del Bird Club, Karasuma e gli altri avvertono inaspettatamente la presenza di un Blackout e si dirigono verso la sua posizione. Quando lo raggiungono lo afferrano e lo portano in alto per facilitare lo scontro. Il Blackout vortica su sé stesso e rivela il proprio aspetto: una sfera alata composta da tante bocche che ridono e parlano in inglese. Takayama e Karasuma comprendono che nella zone è presente un altro serafino che non conoscono. Il Bird Club elimina il Blackout ma improvvisamente Kamoda viene colpito da un proiettile.[21] Kamoda precipita e Takayama lo afferra per attutire l'atterraggio mentre Karasuma propone di nascondersi nel parco vicino. Kamoda viene adagiato a terra mentre Karasuma incarica Umino di sorvegliare la zona dall'alto. Sagisawa fa notare che la reazione del corpo di Kamoda suggerisce che il proiettile fosse avvelenato. Kamoda è in preda al dolore e Karasuma lo rassicura. Mentre Karasuma chiama Tatsume per chiedere aiuto tutti i serafini presenti sentono i suoi pensieri colmi di odio e rabbia nei confronti di chi ha ferito il suo amico. Fiona comprende così che Karasuma ha risvegliato la sua abilità da Bellwether. Sagisawa, Umino e Kamoda informano Karasuma di quanto hanno sentito e poi il Bird Club si dirige all'università Tohto, dove discute dell'accaduto con Tatsume.[22]

Karasuma fa colazione con sua madre, che gli intima di smettere di uscire di nascosto durante la notte e di iniziare ad impegnarsi seriamente nello studio. Lui reagisce freddamente dicendole tutto ciò che ha sempre pensato ma evitato di dirle e poi esce, lasciandola basita. A scuola si confida con Sagisawa circa il fatto che da quando si è svegliato sente che qualcosa è cambiato, ma l'amico afferma che non dovrebbe preoccuparsi. Quando torna a casa riceve la visita di Umino. I due iniziano a parlare e lui pensa di piacerle ma subito la ragazza gli rivela il motivo della sua visita: ha una cotta per Takayama e vuole scoprire quante più informazioni possibile sul suo conto. Improvvisamente la ragazza riceve un messaggio da suo fratello ed è costretta a tornare a casa. Qualche giorno dopo Karasuma incontra Kamoda, che gli confessa i propri sentimenti per Umino. Poco dopo a scuola Karasuma viene avvicinato da Samezu, la sua compagna di classe che sembra avere una cotta per lui, ma invece che esserne felice ha una reazione di indifferenza. Così comprende di non sentirsi vicino a nessuno degli umani che lo circondano. Takayama allora gli rivela che ciò è dovuto al suo risveglio.[23] Takayama spiega a Karasuma che si è risvegliato e gli mostra ciò ha visto nei ricordi della serafina estranea che era lì presente la notte in cui Kamoda è stato ferito.[24]

Kamoda raggiunge Sagisawa e Karasuma per lamentarsi con quest'ultimo di dovere ripetere le verifiche di tre materie perché egli non ha voluto suggerirgli le risposte tramite telepatia. Karasuma propone di andare a casa di Kamoda per discutere e quando escono dall'aula si imbattono nel nuovo professore. I tre amici si recano al tempio in cui abita Kamoda. Karasuma afferma che probabilmente Kamoda e Sagisawa potrebbero evitare il risveglio, ma i due ammettono di volere restare dalla parte del loro amico, che ora comprende il potenziale della propria abilità.[25]

Karasuma dà appuntamento ad Umino per comunicarle che probabilmente lei potrebbe evitare il risveglio, ma la ragazza ammette di volere restare dalla parte degli umani. Karasuma rammenta ciò che Tatsume gli ha detto circa lo scegliere se evolversi o meno e decide quindi di affrontare il suo cambiamento con positività. Umino poi gli chiede di contattarla telepaticamente durante le lezioni, poiché è l'unica del gruppo a non frequentare la Tenkuudai. Il giorno dopo Karasuma tenta di contattare telepaticamente Umino per oltre un'ora, ma senza risultati. Alla fine utilizza la propria abilità ed Umino gli manda un messaggio affermando di averlo sentito sin da subito ma che non ha avuto modo di rispondere poiché le era stato sequestrato il cellulare. Il professor Smith entra nell'aula di Karasuma, dove quest'ultimo è insieme a Kamoda e Sagisawa, e parla ai tre ragazzi, che poi vanno via.[26]

I ragazzi del Bird Club affrontano un altro Blackout di Karasuma ed esso si divide in due. Karasuma suggerisce di rompere le numerose ali della creatura in modo da rallentarla e poi abbatterla. Quando sopraggiunge anche Umino gli altri hanno già sconfitto il Blackout. La notte successiva Karasuma esce di casa e vola fin sopra le nuvole e poi si dirige su una piccola isola al largo della baia di Tokyo. Qui contatta Takayama, a cui mostra i dati che ha raccolto finora sui serafini e quelli che sono di pubblico dominio. Takayama propone di stringersi le mani per condividere più informazioni e Karasuma accetta. Improvvisamente sentono una voce e vi si dirigono. Quando arrivano sul posto scoprono che ci sono alcune persone intrappolate sotto ad una frana; Takayama rinuncia a tirarle fuori quando avverte che sono tutte morte. Karasuma lo convince a farlo e poi gli fa promettere di non aiutare più le persone perché non è più in grado di capirle. Mentre cena a casa sua Karasuma guarda la televisione ed assiste all'apparizione di un Birdman nel quartiere newyorchese di Manhattan e rimane scioccato.[27]

In tutta la Tenkuudai si parla dell'accaduto, specialmente tra i ragazzi del Bird Club. Sagisawa ipotizza che si tratti di un agente di Eden e che abbia infranto molte regole con il suo comportamento. Visto l'insolito atteggiamento critico dell'amico, Takayama comprende che si è risvegliato. Dopo la spiegazione di Sagisawa, Karasuma spiega l'importanza della nuova abilità di Sagisawa.[28]

A Tokyo compare una ragazza che si fa chiamare "Birdgirl" ed afferma di volere trovare i Birdmen, che nel frattempo stanno diventano un fenomeno mediatico. Karasuma riflette sulla situazione, quando improvvisamente lui, Kamoda, Sagisawa e Takayama avvertono la presenza di un Blackout vicino alla scuola e si dirigono verso di esso. Mentre Takayama e Kamoda affrontano la debole creatura, Karasuma contatta Umino per dirle che non è necessario che li raggiunga; poi Karasuma comunica a Takayama che ormai è inutile evitare di salvare le persone. Birdgirl ribadisce pubblicamente di volere incontrare il Birdman giapponese ed il mattino seguente annuncia di volere indire una cerimonia per attirare i Birdmen presso la Tenkuudai.[29]

La Tenkuudai viene sorvegliata da numerosi agenti di polizia in attesa dell'arrivo di Birdgirl. Karasuma, Sagisawa e Kamoda capiscono che la misteriosa ragazza è un'agente di Eden, ora a conoscenza delle loro identità; Sagisawa propone di diffondere un allarme bomba per evitare di coinvolgere degli innocenti. Durante le lezioni il preside annuncia l'annullamento della giornata scolastica e mentre gli studenti si preparano a tornare a casa compare Birdgirl. Inaspettatamente quest'ultima chiama a sé l'enorme pantera nera Bolt e chiede agli studenti di chiamare i Birdmen; quando però essi non le obbediscono inietta una strana sostanza nel collare di Bolt, che crea una potente onda elettromagnetica che rompe i vetri delle finestre e provoca il malfunzionamento di tutti gli apparecchi elettronici nelle vicinanze. Gli studenti allora obbediscono a Birdgirl e chiamano i Birdmen; Karasuma, Kamoda e Sagisawa quindi corrono sul tetto. Poco dopo i tre ricompaiono come Birdmen e afferrano Bolt per portarlo lontano da umani innocenti. Cat si aggrappa alla pantera e le ordina di creare una nuova scossa; i serafini rimangono illesi ma perdono la presa e Bolt cade insieme a Cat. La zampa di Bolt schiaccia un passante, che fortunatamente viene salvato dai tre serafini; mentre Karasuma porta l'uomo in salvo, Kamoda e Sagisawa vengono sconfitti.[30] Cat attacca Karasuma, che intanto porta al sicuro Sagisawa, mentre Kamoda non reagisce perché non vuole colpire una ragazza. Cat inietta un'altra dose di droga rinforzante nel collare di Bolt, che emette una scarica elettrica contro Kamoda mentre lei gli scaraventa addosso un lampione. Il serafino dunque spicca il volo ma Cat gli lega una corda al piede e lo atterra. Kamoda afferra la corda e trattiene Cat mentre Karasuma e Kamoda afferrano Bolt e lo portano in alto. Kamoda si distrae guardando i suoi compagni e Cat tenta di approfittarne, venendo però trascinata dall'avversario. Karasuma e Sagisawa non riescono a trattenere Bolt, che quindi cade nel fiume; Cat taglia la corda e si tuffa in acqua e Kamoda la segue. Improvvisamente si crea un enorme mulinello e Cat e Bolt riemergono. Lei si inietta altre due dosi di droga rinforzante e riprende il combattimento. Bolt sta per colpire un bambino ma interviene Umino e glielo impedisce. Karasuma sta per spiegarle la situazione ma Cat trafigge una sua ala con una sbarra di ferro che funge da conduttore per le scariche elettriche di Bolt. Cat si accinge a dare il colpo di grazia a Karasuma ma viene fermata da Kamoda. Quest'ultimo viene pugnalato alla schiena e investito da una potente scarica elettrica, svenendo addosso a Karasuma ma riprendendosi velocemente grazie alle energie dell'amico: Kamoda ha risvegliato la sua abilità di Life Stealer. Cat inizia a disperarsi ed inietta tre dosi di droga rinforzante nel collare di Bolt, che però va in overdose e si decompone rapidamente, quindi si inietta le ultime tre dosi. Improvvisamente sopraggiunge Takayama, che pone all'agente di Eden la stessa domanda che aveva preceduto la trasformazione di Karasuma, Kamoda, Sagisawa e Umino.[31]

I membri del Bird Club portano Cat, appena diventata una serafina, al tempio in cui vive Kamoda per farla riposare. Umino si prende cura di lei e dopo averla affidata alle cure di Sagisawa e Takayama torna a casa. I ragazzi discutono su come agire ora che sono a conoscenza dell'identità di Cat come agente di Eden. Mentre mangiano decidono di lasciare del cibo per Cat; Sagisawa inoltre spiega a Karasuma e Kamoda perché Umino non si fida a lasciare Cat con loro e poi parlano della nuova abilità di Kamoda. Mentre i quattro stanno parlando improvvisamente il tempio riceve la visita di una donna che afferma di essere l'agente di Eden Shiba Chiyoko venuta a prendere Cat. Quest'ultima accetta di andare via con lei, ma prima esige di conoscere il nome di Takayama e si presenta a lui come Irene Griff. Le due agenti di Eden si allontanano e Shiba riferisce al Bird Club un messaggio da parte dell'agente Fox: "proteggete i vostri compagni e rendete il mondo vostro alleato". Quella notte Takayama salva molte persone in tutto il Giappone, facendo espandere la voce secondo cui Birdman è un eroe.[32]

Alla Tenkuudai tutti acclamano i Birdmen come eroi e presto ne parlano anche i giornali. Karasuma è preoccupato e ne parla con Tatsume, secondo il quale questa situazione potrebbe rivelarsi conveniente in un eventuale scontro con Eden. Inoltre il professore afferma che i serafini del Bird Club dovrebbero continuare a comportarsi da eroi.[33]

I membri del Bird Club si riuniscono presso l'università Tohto e decidono che continueranno ad agire come eroi, ma in modo limitato. Improvvisamente sopraggiunge Marilyn, che condivide con loro i risultati delle sue ricerche su Eden. Tra i documenti Takayama riconosce la donna che anni prima lo aveva reso un serafino: Eva Oulu.[34]

Poiché Takayama è pensieroso a causa della recente scoperta, Karasuma lo raggiunge sulla terrazza della scuola. Qui i due parlano del passato di Takayama, che esprime l'intenzione di incontrare Eva. La notte successiva, Arthur sfrutta l'energia combinata di tutti i quarantasette cherubini che ha liberato per contattare tutti i serafini del mondo. Dopo avere sentito il messaggio, Takayama si precipita da Karasuma e usa forzatamente i suoi poteri di Bellwether per intimare ad Arthur di fermarsi.[35]

Durante la notte Takayama riceve un debole segnale proveniente dalla spiaggia e vi si dirige. Qui trova Arthur, che gli racconta di come ha fallito nel liberare i cherubini rinchiusi da Eden e poi muore tra le sue braccia. Karasuma, che ha recentemente acquisito la capacità di comprendere meglio le azioni di Takayama, lo raggiunge e gli chiede spiegazioni, ma senza ottenere risposte. Il giorno seguente Takayama sparisce.[36]

Le vacanze estive stanno per iniziare. Dopo la cerimonia di fine anno, Karasuma porta a casa del nonno di Takayama alcune cose che Sou ha lasciato a scuola. L'anziano è preoccupato per suo nipote, che è sparito da diversi giorni, ma è convinto che non sia coinvolto in nulla di malvagio, quindi il ragazzo gli promette che, quando tornerà, continuerà ad essere suo amico. Pochi giorni dopo, Karasuma raduna Kamoda, Sagisawa ed Umino in cima alla Mansion Tower per contattare telepaticamente Takayama e tentare di farlo tornare: pur non ricevendo risposta, Eishi lo rimprovera per essersene andato all'improvviso e infine tutti e quattro gli augurano buon compleanno.[37]

Tatsume raduna i ragazzi del Bird Club a casa di Marilyn, dove fanno la conoscenza di Fox. Quest'ultimo vuole aiutarli e proteggerli da Eden, sperando di riuscire ad analizzare il loro sistema immunitario per migliorare quello dei cloni come lui, che non vivono oltre i ventiquattro anni. Inoltre li informa che le EIII vogliono sterminare gli umani sfruttando i serafini e che per farlo hanno bisogno di un Bellwether: dopo la morte di Arthur, Karasuma è l'ultimo rimasto al mondo. Dato che Fox ha consigliato loro di non riunirsi regolarmente come hanno fatto finora, Sagisawa chiama Karasuma per proporgli di contattare tutti con lo scopo di organizzare un incontro che si addica alle loro vacanze estive.[38]

I membri del Bird Club giocano a carte come allenamento psicologico mentre attendono l'arrivo di un Blackout, secondo le previsioni di Fox, che sta monitorando a distanza la situazione. Quando esso sopraggiunge, i quattro serafini vanno all'attacco. Karasuma ordina a Umino e Sagisawa di strangolare il Blackout e a Kamoda, che era stato ingoiato, di distruggerlo dall'interno. Sagisawa nota che Umino è giù di morale quindi, mentre si allontanano, ne parla con Karasuma e i due decidono di aumentare gli incontri del gruppo. Fox discute con le sue altre personalità circa i suoi metodi e a che cosa porteranno, quando i due serafini lo raggiungono per fare rapporto. Karasuma rivela di condividere gli ideali di Arthur e di volere cambiare il mondo per assicurare la sopravvivenza di tutti. Fox e Karasuma quindi stipulano ufficialmente un contratto di collaborazione.[39]

Fox consiglia a Karasuma e Sagisawa di scegliere accuratamente i propri alleati e le proprie parole, specialmente per quanto riguarda il giovane Bellwether; i due quindi organizzano un incontro per il club. Karasuma ripensa a quella conversazione mentre attende accaldato l'arrivo degli altri membri del Bird Club quando, improvvisamente, Sagisawa lo chiama e afferma che non potrà raggiungerlo a causa di due tutor che lo obbligano a studiare per gli esami; dato che Kamoda deve occuparsi del tempio, Karasuma si ritrova da solo e decide di annullare la riunione. Proprio in quel momento sopraggiunge Umino, che però riceve un'e-mail e si affretta ad andarsene: le condizioni di suo padre sono peggiorate. Karasuma la convince a confidarsi con lui e poi si offre di andare a prendere il fratello minore di Umino e accompagnarlo all'ospedale. Karasuma quindi raggiunge Shouma e, mentre aspettano alla fermata del bus, lo rassicura riguardo la morte.[40]

Karasuma vede un video online in cui un Birdman salva alcune persone da un disastro ferroviario e vi riconosce Takayama. Giunta la sera, i membri del Bird Club vanno a vedere i fuochi d'artificio; quando all'improvviso alcuni di essi scoppiano a terra, i quattro si affrettano a salvare le persone coinvolte.[41]

Il nuovo semestre ha inizio e vengono sorteggiati i nuovi posti nella classe di Karasuma: dato che non ha più problemi di vista, lui per la prima volta non chiede di sedersi davanti e casualmente viene assegnato proprio al vecchio banco di Takayama.[42]

Karasuma fa un sogno in cui tutto è completamente bianco e ne parla con Sagisawa e Kamoda, il quale suggerisce che questi "Whiteout" siano l'opposto dei Blackout. Successivamente, mentre è in classe, Karasuma sperimento un nuovo Whiteout, in cui vede Takayama, quindi si precipita sul terrazzo e vola via.[43]

Uscendo da scuola, Karasuma viene avvicinato da Kai Senichi, un agente di Eden che vuole reclutarlo. Il serafino quindi ricorre alla linea di emergenza per comunicarlo a Fox. Dopo essere tornato a casa, Eishi sperimenta un altro Whiteout e sente forti dolori alla schiena. Quando scende per la cena, trova un biglietto da visita da parte dell'agente Kai. Viene così organizzata una riunione dei membri del Bird Club, dato che tutti e quattro hanno ricevuto la stessa offerta, per mettere alla prova le loro abilità collettive come suggerito da Fox: la Linker si connette alla mente di un uomo, il Bellwether gli fa eseguire degli ordini e il Trickster li supporta e tiene sotto controllo. Conclusi gli esperimenti, Karasuma si reca presso l'università Tohto per incontrare Tatsume e ringraziarlo del suo aiuto.[44]

I membri del Bird Club chiamano Irene e l'agente Shiba: quest'ultima afferma che probabilmente Eden vuole l'aiuto dei serafini randagi per tenere sotto controllo i loro simili e rivela che l'organizzazione può ottenere qualsiasi risultato ricorrendo alla paura e alla speranza delle persone di cui hanno bisogno e che ha già iniziato a negoziare con il governo giapponese. Karasuma quindi chiede a Umino di connetterlo con la donna per imporle alcuni pensieri: i serafini desiderano la libertà e non attribuiscono alcun valore al loro passato da umani e le trattative con loro devono basarsi su un futuro libero. Umino rileva la presenza dell'agente Kai, quindi Karasuma le chiede di connetterlo a lui. Successivamente, Karasuma annuncia ai suoi compagni che ha intenzione di lasciare Tokyo da solo, avendo chiamato Irene per sostituirlo. Il resto del gruppo però lo costringe a farli andare con lui. Tornato a casa, Karasuma si prepara alla partenza e rivela a sua madre la sua identità di Birdman. Dopo avere lasciato un messaggio d'addio a Tatsume, il Bird Club si reca al quartier generale del ramo giapponese di Eden e modifica anche i loro pensieri. Karasuma lascia poi un messaggio anche al nonno di Takayama in cui afferma il loro proposito di ritrovarlo. Infine i cinque serafini si allontanano dalla città.[45]

Mentre viaggiano aggrappati a un aereo, Sagisawa si sente male, quindi i cinque serafini randagi scendono a terra: sono arrivati nell'Asia continentale. Decidono quindi di viaggiare verso l'Europa, cercando di contattare Takayama di tappa in tappa. Quando Kamoda suggerisce di volare bassi per divertirsi, i cinque finiscono per gareggiare. Successivamente, mentre volano, decidono di atterrare e si fanno ospitare per la cena da una famiglia di pastori, controllando le menti dei genitori adulti e lasciando credere ai due figli di essere dei semplici ospiti stranieri. Dopo la cena, Kamoda e Umino giocano con i bambini, mentre Karasuma e Sagisawa parlano di Takayama. Successivamente, i cinque raggiungono la cima dell'Everest, da dove Karasuma manda un messaggio a Takayama e a tutti i serafini, rivelando la propria intenzione di cambiare il mondo e chiedendo il loro aiuto. Poco dopo, sopraggiungono numerosi serafini, che quindi provocano la comparsa di un enorme Blackout. Mentre gli altri iniziano a combattere, Karasuma ha un nuovo Whiteout e poi coordina le forze circostanti per abbattere il Blackout, supportato da Takayama.[46]

Dopo essere stato raggiunto da Takayama, Karasuma si risveglia e, appena incrocia il suo sguardo, vola via per poi rinchiudersi nelle proprie ali. Più tardi, si calma e guida il gruppo, compresi i numerosi bambini recentemente radunati, a unirsi a un villaggio vicino, connettendosi agli abitanti e convincendoli delle buone intenzioni dei serafini. Appena terminano i banchetti e i bambini si fanno ospitare dagli umani, Irene parla agli altri di una Spreader che ha conosciuto presso l'allevamento cinese in cui è stata e che è fuggita unendosi al gruppo guidato da suo fratello, il quale sta viaggiando per il mondo radunando e risvegliando serafini al fine di ottenere abilità diverse. Sagisawa poi riferisce di avere appreso da alcuni bambini Europa che sono stati addestrati da un leader. Karasuma, Kamoda, Sagisawa, Umino e Irene raggiungono Takayama, il quale rivela l'obiettivo della propria ricerca: i Sette dell'Inizio, la cui unione potrà fornire un incredibile potere. Karasuma si innervosisce per la situazione in cui si trovano, poi Sagisawa propone a Takayama di tornare nel gruppo e quest'ultimo, dopo avere accettato, propone di recarsi in Germania a incontrare la seconda dei sette, dato che il primo è proprio Karasuma.[47]

Mentre Karasuma si chiude in sé stesso per via delle rivelazioni, Irene insegna agli altri a padroneggiare meglio la manipolazione delle ali. Kamoda e Sagisawa parlano del comportamento di Karasuma e di quanto appreso da Takayama. Quando il Bellwether finisce di meditare, viene circondato dagli altri serafini, che tentano di risollevargli il morale improvvisando una sfilata per sfoggiare i nuovi risultati ottenuti dagli insegnamenti di Irene. Karasuma dunque comunica a Sagisawa la sua intenzione di recarsi in Germania per cercare Barbara, la serafina di cui parlava Takayama, ed espandere la loro cerchia di alleati: l'obiettivo è riunire i Sette dell'Inizio ed eliminare la minaccia dei Blackout. Più tardi, il gruppo parte e raggiunge il luogo in cui si trova la persona che stanno cercando: un antico castello tedesco pieno di serafini. Due Gatekeeper si presentano ai visitatori e, riconosciuto Takayama, comunicano alla loro leader del suo arrivo insieme ad altri trentasette serafini. Una volta entrati, Takayama rivela a Karasuma che Barbara è ancora un'agente di Eden, che le fornisce supporto tecnico in cambio del controllo dell'incremento di serafini. Poiché la prassi prevede che alcuni scienziati registrino tutti gli esemplari e temendo ripercussioni sui propri compagni, Karasuma ordina al Gatekeeper che li sta guidando di lasciarli passare senza venire registrati. I membri del Bird Club vengono dunque scortati da Adler, che li accompagna da Barbara. Quest'ultima si mostra risentita del fatto che Karasuma abbia utilizzato la propria First Ability nel suo castello e, facendosi analizzare il sangue da un macchinario di Eden, predice che il prossimo Blackout apparirà in meno di cinque minuti; obbliga tutti i presenti ad aiutare, ma esclude Karasuma e ordina ad Adler di tenerlo sotto controllo: non vuole che qualcuno intralci la sua leadership.[48]

Curiosità Modifica

  • Karasuma è composto dai kanji di corvo (烏, karasu) e cerchio (丸, maru).
    • Nel prologo 1, appena esce di casa, Karasuma incontra un corvo.
  • Compare sulla cover del volume 2.


Note Modifica

Navigazione Modifica